I mercoledì del mostro

Finale

Gli inizi, i buoni inizi, hanno questo inconveniente: necessitano del nulla, una tabula rasa su cui edificare. Non si può avere un nuovo inizio se non sulle macerie di tutto ciò che vi era di precedente. La vita stessa inizia da un nulla, e rimane tale fino al primo vagito di una creatura talmente vicina al niente da non… Continue reading Finale

I mercoledì del mostro

Sottosopra

Il signor S. spense la televisione borbottando parole inintelligibili.Gli sarebbe piaciuto inveire con maggior vigore ma l'assenza di un pubblico lo ammosciava, degradandolo da fine oratore e demagogo potenziale a sparuto ometto in canottiera e vestagliona di flanella impegnato ad esibirsi in alcuni degli sport estremi che preferiva: eccesso di spaparanzo sul divano di casa,… Continue reading Sottosopra

I mercoledì del mostro

Rivoluzione

INTERNO NOTTEPenombra. Poco meno di un’ora all’alba.Musica di sottofondo -appena udibile. Qualcosa di maliconico, non troppo ritmato.Viene inquadrato un letto matrimoniale disfatto. Carrellata su un corpo di donna coperto da un lenzuolo; la donna si regge sul gomito e guarda l'uomo alla sua destra. Fra i due, solo un posacenere e qualche rancore. Dillinger aspira… Continue reading Rivoluzione

I mercoledì del mostro

Piccola Morte

La maggior parte degli uomini è un cimitero abbandonato, dove giacciono senza onori i morti che essi hanno cessato di amare. Ogni dolore prolungato è un insulto al loro oblio.MARGUERITE YOURCENAR, Memorie di Adriano Avete mai desiderato di poter ricevere l'abbraccio più grande del mondo? Avete mai cercato conforto nel silenzio consolante della solitudine, quando… Continue reading Piccola Morte